Il gioco può causare dipendenza patologica. Vietato ai minori di 18 anni. Le probabilità di vincita di ciascun gioco sono presenti sul sito ufficiale AAMS (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli)

Pronostici eSports

League of Legends (LOL): Scommesse online e Pronostici sui maggiori campionati

In questa pagina: i pronostici sui campionati di League of Legends cos’è League of Legend siti AAMS dove poter scommettere su LoL i campionati top Continua ➔

Scommettere sugli eSports

Bet365 eSports: scommesse e bonus sui campionati di videogiochi

La BET365 Group Limited o più comunemente conosciuta anche come  365, è una azienda Inglese specializzata nelle scommesse online, che vanta oltre 20 milioni di Continua ➔

Cosa sono gli Esports?

Cosa sono gli eSports, termine anglofono di cui si sente spesso parlare negli ultimi tempi? La traduzione letterale significa “Electronic Sports”, ovvero “Sport Elettronici”, nella pratica: tornei professionistici di videogiochi. Detta così sembra una cosa di poco conto, ma in realtà il fenomeno ha proporzioni mondiali ed è in costante ascesa, tanto da avere specifici campionati, con pubblico in sala, arbitri e commentatori delle sfide in diretta.

Il fenomeno è diventato popolarissimo soprattutto in Cina, negli Stati Uniti e anche nel Nord Europa, con un incremento del 43% nel solo anno 2016. Sono nate società con il solo scopo di trovare nuovi talenti dei videogiochi ed allenarli per passare al professionismo. Il mondo degli eSports, può essere paragonato a quello dello sport reale, con tutto ciò che ne consegue: sponsors, premi milionari, pro-gamer che diventano star del settore, ed ovviamente canali televisivi che trasmettono le dirette dei tornei.

Tra questi fa scalpore sicuramente l’americana ESPN, ma soprattutto twich.tv che trasmette in diretta streaming su internet i campioni dei videogiochi all’opera, ma anche i neofiti del genere. Ma quanto guadagnano i pro-gemer degli eSports? I giocatori professionisti percepiscono dai propri team, stipendi che si aggirano intorno ai 100.000 dollari l’anno in America, 76.000 euro in Europa, e circa 60.000 dollari in Corea: cifre di tutto rispetto per giocare ai videogiochi.

  • Bonus del 100% fino a max 100€ per nuovi iscritti

  • Voto Redazione

    Recensione

  • Gioca
  • Bonus senza deposito di 5€ legato al campionato di calcio, più rimborso del 50% delle tue scommesse nelle prime 5 settimane.

  • Voto Redazione

    Recensione

  • Gioca
  • Bonus fino ad oltre 100€ sulle scommesse piazzate

  • Voto Redazione

    Recensione

  • Gioca

Scommesse eSports

Se lo sport spesso fa rima con scommesse, non potevano mancare anche quelle sugli eSports: in Italia sono già quattro gli operatori ad offrire nel proprio palinsesto gli eSports: Snai, Bet365, William Hill e da poco anche Eurobet. Le scommesse eSports funzionano in tutto e per tutto come quelle comuni, si predice la vittoria di una squadra o di un singolo in un determinato match, o torneo, ma non solo: valgono anche le antepost, under/over ecc.

eSports: League of Legends

Il centro dell’attenzione è quindi puntato sui videogiochi, ma quali sono quelli che entrano a far parte di tornei europei e mondiali di eSports? Il primo e più diffuso è sicuramente League of Legends, che può vantare oltre 70 milioni di giocatori online ogni mese. In LOL (acronimo di “League of Legends”) si sfidano due squadre da 5 giocatori che cercano di battersi conquistando le basi dell’avversario.

Questa tipologia di videogame si chiama MOBA (Multiplayer online battle arena). Tra i giochi più amati dai gamer ci sono sicuramente DOTA2, sempre del genere MOBA, Call of Duty e Counterstrike, che sono invece del tipo FPS (First person shooter). Non manca poi il videogioco simbolo per gli amanti del calcio: FIFA.

eSports: FIFA

E proprio FIFA apre un discorso a parte sulla reale portata del fenomeno Sports: basti solo pensare che i maggiori team della Premier League (Manchester City) e della Liga Spagnola (Valencia), e da poco anche la Roma in Italia, hanno costituito il proprio team di professionisti di FIFA, per sfidarsi a vicenda nei campionati virtuali.

Ormai moltissime celebrità investono denaro in questo settore, da calciatori come Ibrahimovic e Ronaldo a giocatori di basket come Shaquille O’Neal, o di baseball come Alex Rodriguez.