un torneo da $2 milioni per Fortnite, Uli Hoeness contro gli esport nel Bayern!

esports fortnite

In vista un torneo da 2 milioni di dollari per Fortnite, Uli Hoeness – presidente del Bayern- si è detto contrario agli eSport.
Continuano ancora i tornei-shock sul super giocato Fortnite; il presidente del club calcistico tedesco dice no alle competizioni sportive elettroniche; niente Asian Games 2022?

Su Twitch Rivals una serie da 2 milioni di dollari

Qualche tempo fa avevamo parlato delle Summer Skirmish Series, una serie di tornei Fortnite ciascuno con le proprie regole e il proprio prizepool. Anche la piattaforma streaming Twitch ha voluto prendere parte al gioco e dunque ecco una mini-serie da 2 milioni di dollari che verrà trasmessa su Twitch Rivals.

Il montepremi è distribuito in 4 giorni e 8 eventi: 2 giornate sono dedicate al Nordamerica e altre 2 all’Europa. Ogni torneo ha in palio 260.000 dollari di montepremi, per un totale di 2.080.000 dollari. Twitch Rivals quest’anno ha già ospitato diversi eventi Starcraft II e PUBG, incluso l’Invitational di Playerunknowns’ Battlegrounds, che ha messo in palio un montepremi pari a 100.000 dollari.

Il presidente del Bayern: “I ragazzi facciano sport sul campo”

Nonostante il fenomeno eSports sia in costante crescita, in termini di valore di mercato e di popolarità, c’è anche qualcuno che non è d’accordo. Per esempio Uli Hoeness, presidente del Bayern Monaco, contrario ad avviare una divisione dedicata alle competizioni elettroniche del club bavarese. Inoltre Hoeness ha definito il modello di business degli eSport “completamente senza senso”. A giugno scorso, il presidente del Bayern ha posto disapprovazione a una mozione atta proprio ad avviare un team eSport, unico dei piani alti a dirsi contrario al progetto. In un’intervista rilasciata qualche settimana fa a Tz.com, Hoeness ha dichiarato: “Se lo stato pagasse anche un solo euro per quel progetto, sarebbe follia. I giovani dovrebbero praticare gli sport tradizionali sul campo. C’è chi vorrebbe gli eSport al Bayern: io sono contrario, ma sono abbastanza solo”.

Gli sport elettronici ai Giochi Asiatici 2022? “Prima una federazione internazionale”

Dopo l’avviamento del CIO ai giochi elettronici competitivi, da Giacarta arriva la botta: la presenza degli eSport ai Giochi Asiatici del 2022 non può ancora esser confermata. Ad affermarlo, lo scorso 18 agosto, un portavoce dell’OCA.

Durante un meeting dell’Olympic Council of Asia, sono stati confermati infatti, circa 40 sport per la prossima edizione dei Giochi Asiatici che si terranno nel 2022, edizione dove tutti si aspettavano l’esordio ufficiale degli eSport. Ma prima di poter arrivare a questo purtroppo, servirà ancora un passo.

“Gli eSport non sono ancora presenti ufficialmente nel programma”, sono le parole del direttore generale dell’associazione Husain Al Musallam, E’necessario che prima venga creata un federazione internazionale unica. Oggi ce ne sono tante: devono riunirsi e decidere un solo organismo competente”.

Per oggi il nostro post termina qui, continua a seguirci per restare sempre aggiornato su tutto ciò che riguarda il mondo degli eSport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.