Tfue, Pro Player di Fortnite, è stato bannato per presunto acquisto di account

TFUE, uno dei pro gamer di Fortnite più forti del mondo e membro del team FaZe Clan, è stato bannato da Twitch, YouTube e dalla stessa Epic Games. La questione è particolarmente delicata, la casa produttrice del gioco infatti, è dovuta intervenire tramite un portavoce per spiegare bene la dinamica dei fatti, a seguito delle non poche lamentele dei fan.

Stando a quanto riportato sul suo profilo Twitter dello stesso TFUE, il ragazzo si sarebbe ritrovato, così all’improvviso e senza alcun apparente motivo, il suo canale Twitch sospeso e quello di YouTube eliminato. Inoltre, stando a quanto riportato da Dexerto, qualche tempo fa la Epic Games avrebbe imposto un ban permanente al suo account di Fortnite. Dopo la diffusione di questa notizia, i suoi fan si sono scatenati, tanto Epic Games ha dovuto intervenire dichiarando: La vendita o l’acquisto di account viola il nostro EULA. Tfue ne era consapevole e si è comunque impegnato in tale attività. È stato anche informato del motivo del ban del suo account, ma non ha rivelato tali informazioni ai suoi spettatori durante lo streaming”. Potete vedere il tutto su Reddit. Stando a quanto dichiarato dagli utenti, TFUE avrebbe acquistato uno o più account Fortnite, andando contro quanto scritto nell’EULA di Epic Games.

Il ban da Twitch, invece, sarebbe arrivato dopo gli insulti razzisti fatti dai suoi spettatori nei confronti di uno streamer, dopo che il pro player aveva eseguito un raid a favore del suo canale. Tuttavia, stando a Dexerto, il ragazzo avrebbe anche effettuato affermazioni sconvenienti durante lo streaming in questione.

Non si ancora nulla invece, riguardo alle motivazioni che hanno spinto YouTube a infliggere il ban, ma TFUE ha condiviso, giusto qualche giorno fa, un video dove mostra che il problema ancora non è stato risolto. Il ban di Epic Games risale a qualche settimana fa, mentre quelli di Twitch e YouTube sono di pochi giorni fa. Attualmente, non è sappiamo ancora se il primo ban si sia alla fine risolto o meno, mentre i canali ufficiali Twitch e YouTube sembrano non essere ancora disponibili.

Per oggi il nostro post termina qui, continua a seguirci per restare sempre aggiornato su tutto ciò che accade nell’universo eSport!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.