Il futuro dell’Esports nel report Goldman Sachs: fatturato da capogiro entro il 2022

Gli eSports ormai rappresentano un fenomeno sempre più in crescita, soprattutto tra i giovanissimi, e hanno portato il mondo del gaming sotto i riflettori. Oggi se ne parla spesso, e come potrebbe essere altrimenti, dato che muove numeri da capogiro?

Si tratta di vere e proprie competizioni sportive ma elettroniche, le quali vedono squadre di professionisti battersi all’interno di arene digitali. Sono sempre di più i titoli che diventano grandi protagonisti della scena eSports. Basti pensare ai più famosi come League of Legends, Call of Duty, o a new entry del calibro di Fortnite.

Goldman Sachs: futuro roseo per gli eSport

Come abbiamo detto, questi sono i tempi d’oro per gli eSports; lo testimoniano i dati del rapporto pubblicato da Goldman Sachs, il valore del settore infatti, attualmente si aggira intorno ai 650 milioni di dollari.

Questa cifra già molto alta, è destinata a crescere in modo vertiginoso nei prossimi anni: la stessa società d’investimenti Goldman Sachs, sostiene che ne 2022 si arriverà ad un fatturato di circa 3 miliardi di euro. Le prospettive future di questo comparto sono quindi più che rosee, come il boom dei giocatori che fanno degli eSports la loro professione.

Infatti, sempre secondo Goldman Sachs, attualmente si contano una cosa come 2,2 miliardi di appassionati di videogames ed il 5% di essi si dedica professionalmente agli eSports.

Infine vale la pena sottolineare la rapida scalata del fatturato di questo fenomeno. E’ stato calcolato che il 14% dei ricavi proviene dai diritti televisivi e da altri media, mentre il fatturato maggiore –circa il 38%- proviene invece dagli sponsor e dalle partnership. Come per esempio l’accordo preso recentemente dalla Blizzard con Twitch, il social americano infatti ha investito 90 milioni di dollari per la trasmissione della Overwatch League, per saperne di più clicca qui.

eSports in Italia: un settore in grande crescita

Ma gli eSports non sono un fenomeno in grande crescita solo a livello mondiale, ma anche a livello nazionale. Il boom degli eSport nel Bel Paese infatti, viene confermato dalla crescita delle squadre di Serie A italiane: come molti sapranno infatti,  anche i club calcistici nostrani hanno iniziato a investire nelle competizioni sportive elettroniche, a cominciare da Sampdoria, Roma, Genoa, Parma, Empoli e Cagliari.

Un altro fattore che testimonia la crescita degli eSports è la quantità di nuovi titoli sempre più mainstream. Parliamo di veri e propri capolavori adrenalinici come Fortnite, un gioco che coinvolge sempre più giocatori di tutte le età, persino le grosse software house come la EA hanno deciso di elogiare pubblicamente questo titolo, cosa che non capita molto spesso, nel concorrenziale mondo degli eSports.

Per oggi il nostro post termina qui, resta connesso per restare sempre aggiornato su tutto quello che accade nell’universo eSport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.