Fortnite: tre metodi per superare velocemente le barriere avversarie

fortnite

Si sa che il modo migliore per difendersi dagli attacchi nemici su Fortnite, è inalzare muri, quindi riuscire a oltrepassare le barriere riveste una strategia per consentirvi di strappare la vittoria della battaglia.

L’utente di Reddit “ImSpeedyGonzalez” già largamente conosciuto per i suoi tutorial su Fortnite,  2 giorni fa ha pubblicato un video in cui descrive nei particolari, tre metodi diversi per permettere ai giocatori di riuscire ad oltrepassare i muri eretti dai nemici, indipendentemente dalla differenza di ping.

Questo è un elemento di particolare importanza poiché sparare contro la barriera improvvisata può rivelarsi inutile, se l’avversario che l’ha costruita ha un ping più basso del vostro.

Il primo modo per superare i muri consiste nell’impostare velocemente una pedana sotto e dietro il muro nemico, per fare in modo di attraversare la struttura. Così facendo, secondo l’utente, il giocatore dovrebbe riuscire a passare dall’altra parte del muro, anche se il nemico va di “turbo building” grazie al basso ping.

Il secondo metodo consigliato riguarda più o meno lo stesso concetto, ma utilizza una rampa invertita al posto di una pedana. Posizionatevi a ridosso della rampa e usate un piccone tempestando velocemente il muro di colpi in modo da spingervi di passare dall’altra parte del muro.

L’ultimo metodo proposto richiede l’utilizzo della piramide posizionata a terra direttamente davanti alla rampa. Proprio come con i metodi precedenti, posizionatevi in piedi (anzi, accovacciato sembra funzionare meglio) sul pezzo e a ridosso del muro colpendo rapidamente un punto del muro che il nemico sta costruendo con un’angolazione precisa potrebbe dare la possibilità al giocatore di passare.

ImSpeedyGonzalez quindi, termina il breve video con altri spunti rilevanti: ammette che la tecnica della piramide/tetto probabilmente è la più efficace (come si può vedere alla fine del video), dal momento che gli altri metodi richiedono più tempo per essere modificati, oppure costringono il giocatore a esser vulnerabile per diversi e vitali secondi.

Per oggi il nostro post termina qui, continua a seguirci per restare sempre aggiornato su tutto ciò che riguarda il mondo delle competizioni sportive elettroniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.