Fortnite Summer Skirmish, il primo evento eSports del Battle Royale costretto alla sospensione

Fortnite Summer Skirmish esports

Fino ad ora, Fortnite non ha avuto dei veri e propri eventi dedicati, ma nel corso dell’E3 2018 Epic Games ha annunciato lo stanziamento di un bel po’ di milioni per il 2019. Ma, se il Fortnite Summer Skirmish doveva essere l’occasione per testare la potenzialità degli eventi organizzati da Epic Games, possiamo tranquillamente affermare che per il momento non ci siamo proprio.

Il Fortnite Summer Skirmish è stato un flop completo, tanto che dopo appena quattro match gli sviluppatori e i partner dell’evento hanno deciso di sospenderlo. Una decisione che di certo non ha reso felici i giocatori, tutti creatori dei contenuti Fortnite e streamer piuttosto noti online, soprattutto considerando che il montepremi era di 250 mila dollari. Tra i personaggi più in vista del settore presenti al Fortnite Summer Skirmish citiamo Ali “Myth” Kabbani, Daequan Loco, Cizzorz e Jack “CouRage” Dunlop.

Ma qual è il motivo della sospensione tanto rapida del torneo, che dallo scorso sabato aveva riscosso l’attenzione di tantissimi giocatori e appassionati di Fortnite, nonostante il recente lancio della Stagione 5?

Il nemico principale dell’evento è stato il lag, talmente fastidioso da aver portato all’eliminazione involontaria di alcuni concorrenti: molti non riuscivano a scappare dalla Tempesta perché venivano respinti al suo interno, con conseguente perdita di salute; alcuni giocatori a causa del lag sono invece caduti da altezze elevate mentre stavano costruendo delle piattaforme. Speriamo che la prossima Epic Games si organizzi un po’ meglio.

Per oggi il nostro articolo finisce qui, continua a seguirci per restare sempre aggiornato su tutto ciò che riguarda l’universo eSport!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.