I 5 picchiaduro più in vista della scena eSports

picchiaduro 2019

Fin dagli inizi delle prime competizioni, gli eSports hanno seguito due direzioni praticamente opposte: le competizioni in team, maturate attorno titoli come Counter-Strike e evolutesi con l’arrivo del genere MOBA, e le discipline individuali, sostenute da giochi strategici in tempo reale oltre che dai classici picchiaduro.

Il ritorno dei picchiaduro

Il genere da combattimento sta vivendo un’importante fase di rinascita, soprattutto grazie ai cosiddetti “locals”. Questa tipologia di tornei attira migliaia di appassionati bramosi di farsi un nome nella “scena underground” competitiva: insomma, non si combatte solo per il titolo di campione del mondo ma anche per quello di ‘campione del midwest’ o del ‘più forte d’Europa’. Non a caso infatti, gli eSports in possesso di una ricca scena underground finiscono sempre per dominare gli eventi più prestigiosi, registrando numeri da capogiro. Ecco quali sono i 5 picchiaduro che stanno richiamando gli appassionati di tutto il mondo per conquistare la corona nel 2019.

1- Mortal Kombat 11

Lo storico titolo di Warner Bros sviluppato da NetherRealm è riuscito a accaparrarsi tutte le attenzioni ancor prima di essere in commercio: già vengono organizzano tornei in tutti e cinque i continenti, e la sua scena competitiva è una tra le più seguite in assoluto. L’undicesima istanza della serie, prevista per il prossimo 23 aprile, si è già ricavata il proprio spazio nella line-up dell’EVO Championship 2019, la più prestigiosa competizione al mondo. Gli sviluppatori hanno investito gran parte degli sforzi per creare un’esperienza invogliante sia per i professionisti che per il pubblico e Mortal Kombat 11 è indubbiamente il titolo visivamente più interessante del 2019.

 2- Super Smash Bros. Ultimate

La colorata serie di Nintendo ha tutte le carte in regola per trasformarsi in un fenomeno generazionale: va bene per tutte le età, vanta i personaggi più celebri dei videogame ed è dotato di uno straordinario livello di profondità tecnica. Fin dalla sua uscita, avvenuta lo scorso dicembre, sono già stati tre i ricchissimi major tournament che hanno infiammato il pubblico europeo ed americano, registrando milioni di ore di visualizzazioni dalle varie piattaforme di intrattenimento. Durante il corso del 2019 si sono tenuti il Genesis a Oakland con 2000 iscritti, il Valhalla a Copenhagen e il Frostbite a Detroit. Il 7 marzo, Super Smash Bros. Ultimate si è reso ancora protagonista con l’annuale edizione del Summit, uno degli eventi eSport più importanti dell’anno.

3- DrangonBall Fighterz

Uno tra i titoli più in vista del 2019 è il gioco di Bandai Namco uscito lo scorso anno: che Dragonball sia un fenomeno globale è una notizia che ormai ha già 30 anni, ma il videogame sviluppato da Arc System Works è riuscito a riaccendere la passione in migliaia di appassionati intenzionati a calcare il nuovo palcoscenico competitivo. Il livello di maestria tecnica richiesto per partecipare alle competizioni, unito all’ineccepibile supporto post lancio, hanno fatto si che Dragonball FigherZ sia diventato un degno sfidante per i colossi presenti all’EVO 2019.

4- Soulcalibur VI

Il videogame targato Project Soul e Bandai Namco è stato protagonista di una vera e propria favola: dopo troppo tempo trascorso come fanalino di coda della scena competitiva legato ai titoli fighting, le scelte di design degli sviluppatori si sono orientate verso gli eSports. Una mossa, questa, che si è rivelata vincente: la serie ha infatti attirato un plotone di aspiranti professionisti e figure già affermate. Soulcalibur VI è senza ombra di dubbio uno dei picchiaduro da seguire maggiormente nel 2019, avendo da poco fatto il suo ritorno nella line up dell’EVO 2019.

5- Unist: Under Night In Birth Late[ST]

Terminiamo la top 5 dedicata ai picchiaduro con un’opera che, anche se ancora sconosciuta, sta infiammando l’enorme community dedicata al mondo di questo genere di videogame. Nella scena competitiva eSports c’è sempre stato spazio per almeno un ‘anime fighter’, un titolo di combattimento ispirato all’arte degli anime giapponesi. Generalmente lo scettro spettava alla serie di Guilty Gear ma il secondo gioco in classifica di Arc System è risalito fino a conquistare un posto di diritto nelle file dell’EVO accanto ai big di questo genere.

Per oggi il nostro post termina qui, continua a seguirci per restare sempre aggiornato su tutto ciò che riguarda il mondo delle competizioni sportive elettroniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.